portale diversabilit�
Nonsoloabili.org - di Francesco Demofonti
mercoled� 3 dicembre 08 - 21:23
Per la pubblicità su questo sito | CANALE DEL NETWORK DA 21 MESI   

   
nonsoloabili di Francesco Demofonti affiliato al network portal 
Email | I lettori del network su Facebook
chi siamo
forum diversabilit�
scambio link
scrivi al sito
video

-22 GIORNI A NATALE


Iscriviti alla newsletter

Pubblica il tuo banner
in questo spazio

 

 

 

segnala il tuo sito web gratis | aggiungi ai preferiti | fai di questo sito la tua home page  

Salvatore Cimmino scrive al Ministero della Salute

Alla c.a. Ministero della Salute e p.c. Servizio Sanitario Nazionale. Egregio Ministro, Il genere umano entra nel terzo millennio con la consapevolezza che la ricerca, nell�ambito delle tecnologie biomediche, ha raggiunto e superato quello che negli anni �80 si considerava un prodotto della fantasia. Non sono passati molti anni da quei telefilm che ci proponevano un uomo o una donna bionica, ovvero un essere umano che poteva vivere una vita normale grazie a protesi ed organi artificiali che gli erano stati innestati. Oggi i �pezzi di ricambio� in grado di ridare energia vitale e ritorno alla normalit� per un soggetto menomato da un grave incidente o affetto da una grave patologia cominciano ad essere realt�, anche se non si sta parlando di un superuomo come nei telefilm, ma di una persona a cui la scienza e la medicina hanno dato la possibilit�, grazie alle tecnologie biomediche oggi disponibili, di reintegrare funzioni biologiche compromesse con la sostituzione di una o pi� parti del suo corpo e di riassaporare il piacere della vita. Fin dall�antichit�, l�idea che alcuni mezzi artificiali potessero essere utili a sopperire ad alcune deficienze fisiche, � stata una costante dell� ingegno umano. Basta pensare alla gamba di legno, o all�uncino che aveva lo scopo di sostituire la mano in alcune sue funzioni elementari, o anche al corno acustico. Negli anni pi� recenti lo sviluppo tecnologico ha permesso di costruire protesi e organi artificiali sempre pi� sofisticati, le cui prestazioni permettono di sopperire alle funzioni fisiologiche alterate. Ad esempio in passato, l�amputazione di un arto, comportava una profonda disabilit�, oggi l�uso di protesi artificiali consente di recuperare attivit� lavorative o anche sportive con prestazioni eccellenti. Risultati che il settore biomedico � riuscito a raggiungere, sono il frutto di enormi sforzi ed investimenti in ricerca e sviluppo che hanno visto protagonisti la stessa industria biomedica e la medicina e che hanno saputo sfruttare le ricadute della ricerca nell�ambito dell�informatica, dell�elettronica, dei materiali compositi o evoluti, della meccanica di precisione, che hanno permesso di rispondere, con prodotti sempre pi� sofisticati, alle richieste degli operatori della Sanit�. Una delle frontiere raggiunte e che ha moltiplicato le possibilit� di un impianto e la durata di un dispositivo, � rappresentata dalla messa a punto di materiali biocompatibili con il corpo umano. Questi sono solo alcuni esempi che dimostrano come il progresso tecnologico, affiancato alla scienza medica, sia riuscito a cambiare le aspettative di vita dell�uomo in termini di possibilit� di guarigione o di ritorno alla vita attiva, dopo aver subito un grave danno fisico. Sono moltissimi i dispositivi medici e gli organi artificiali che possono sostituire parti del corpo umano o funzioni fisiologiche che, a causa di patologie o traumi non sono pi� in grado di svolgere le proprie funzioni. Oggi, la parte scheletrica di una persona pu� essere sostituita quasi tutta da protesi artificiali costruite con materiali leggeri, resistentissimi, atossici e anallergici, cio� completamente biocompatibili. Per esempio, si possono sostituire interamente gli arti superiori e inferiori con BRACCIA e GAMBE ARTIFICIALI che tramite dei biosensori, captano il segnale mioelettrico presente sul moncone e grazie a dei microprocessori interni alla protesi, elaborano tale segnale trasformandolo in comando per dei micromotori che muovono l�arto artificiale, permettendogli movimenti di notevole precisione. Viene cos� ripristinata in toto la funzionalit� dell�arto perduto in pazienti amputati, che possono riprendere le normali attivit� di vita quotidiana come lavorare, guidare e persino fare sport. Grazie ai progressi di biologia, ingegneria e informatica insieme, la Royal Academy britannica ha premiato l� invenzione pi� intelligente, la protesi pi� evoluta in commercio: http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/scienza_e_tecnologia/mano-bionica/mano-bionica/mano-bionica.html Grazie alla ricerca del professor Hugh Herr, ha sviluppato e realizzato la caviglia bionica: http://www.nolimit.it/home/page.asp?ncat=Ausili&IdCx=8&sottocat=0&ID=267 Al fine di prevenire e rimuovere le condizioni invalidanti che impediscono lo sviluppo della persona, per permettere al disabile una partecipazione attiva alla vita della collettivit�, quindi di predisporre quegli interventi volti a superare stati di emarginazione e di esclusione sociale, mi auguro insieme a quanti aspirino ad una qualit� di vita migliore, il SSN, ( Servizio Sanitario Nazionale ), modifichi il Nomenclatore Tariffario, il documento che elenca gli ausili e i presidi tecnologici forniti, seguendo le evoluzioni della ricerca. Nel ringraziarLa di tutto quello che potr� fare per sostenere tale causa, colgo l� occasione per invitarLa ad assistere alla maratona di nuoto di fondo Capri_Napoli, alla quale prender� parte e di porgerLe i miei pi�. Cordiali Saluti. Salvatore Cimmino. Fonte: http://perunmondosenzabarriere.blogspot.com/2008/06/figli-di-una-tecnologia-minore-per-non.html 16 / 06 / 2008

diventa amico di questo sito su Facebook
conoscerai gli autori del network e gli altri lettori


Scrivi la tua opinione sull'argomento
le tue opinioni saranno pubblicate nello spazio Forum


Il tuo nome

(facoltativo)





Voci correlate

 
 

TESTIMONIANZE

Altre news
sugli argomenti









Iscriviti alla newsletter

Se vuoi seguire le novità e gli aggiornamenti di questo sito, iscriviti alla nostra newsletter. Ti potrai cancellare dal servizio in qualsiasi momento.

scrivi la tua email

 

per pubblicare il tuo banner in questo spazio

Altri articoli
su argomenti simili
03/12/2008
Milano: cinema senza barriere

02/12/2008
Piacenza, il diritto di leggere: superare le barriere di lettura

20/11/2008
Ci scrive Stefano Zanini

20/11/2008
Milano: mostra fotografica `Barriere`

04/11/2008
Al via 4^ edizione di CINEMA SENZA BARRIERE


News Social Network

News testimonianze

News Salvatore Cimmino

News barriere architettoniche

 

Network news
03/12/2008
Tindari Patti Film Festival - 1� Edizione

03/12/2008
Challenge Cup, Italia sul velluto?

Network videonews

Tutte le videonews

 

 



Site Map: Archivio pagine web | Pagine più lette di oggi Archivio news: 200812 - 200811 - 200810 - 200809 - 200808 - 200807 - 200806 - 200805 - 200804 - 200803 - 200802 - 200801 - 200712 - 200711 - 200710 - 200709 - 200708 - 200707 - 200706 - 200705 - 200704 - 200703 -
  portale di Francesco Demofonti (NSA) pagina pubblicata in 1 secondi
Note Legali: questo sito web è di proprietà di Francesco Demofonti a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testali e grafici pubblicati sul sito - email francescodemofonti@libero.it
Contenuti pubblicati secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons salvo diverse indicazioni
Le foto presenti sul sito sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.
per la pubblicità su internet



Wycombe Abbey| private school hong kong| English primary school Hong Kong| primary education| top schools in Hong Kong| best international schools hong kong| best primary schools in hong kong| school day| boarding school Hong Kong|